Monthly archive - marzo 2012

Presunto hacker contro Nasa.

Martedì 13 marzo avrà inizio il processo, innanzi al Tribunale di Cagliari, sezione distaccata di Carbonia, contro il presunto hacker accusato, appena diciottenne, di essersi abusivamente introdotto nel sistema informatico della Nasa, danneggiandolo mediante software malevoli, nonchè di aver carpito user e password di sistema. Sarà presente il difensore di fiducia Avv. Gianfranco Annino, il quale sosterrà le ragioni del giovane imputato che si è sempre dichiarato estraneo alle contestazioni.

Giustizia Italia. Coma profondo.

Il sistema Giustizia di un paese deve essere la spina dorsale di una società civile. La giustizia in Italia è in coma profondo ed anche da molto tempo. E’ una giustizia che distribuisce ingiustizia, tutti i giorni; cieca, senza dignità, dove tutto è fondato sull’incertezza. Ad essere calpestata, prima di tutto, è la giusta aspettativa di giustizia dei cittadini; poi la dignità degli operatori, siano essi impiegati, cancellieri, avvocati o magistrati. Carenze di personale, di strutture, di informatizzazione, per arrivare anche alle cose più banali come la mancanza di risme per fotocopiare le carte processuali, sempre tante, troppe. Tanto per avere una idea: Corte d’Appello di Roma Civile: oggi rinvia ad ottobre 2014. Giudice di Pace di Roma: finita la causa, 2 anni per avere la pubblicazione della sentenza. Per non parlare del settore penale, le cui criticità finiscono per fare vittime e dove le carceri sono l’espressione della negazione dei diritti umani. Il diritto è solo una remota possibilità, forse qualche volta si riuscirà ancora ad applicarlo. Quanto è credibile un paese con una simile (in)giustizia? Certezze: nessuna.