All posts tagged export

Focus export Iran

Negli ultimi anni, ed in particolare con l’Accordo del luglio 2015, l’Iran ha esercitato e continua ad esercitare una forte attrattiva per gli investitori stranieri. A testimoniare l’interesse, l’incremento a due cifre del traffico aereo verso Teheran e le presenze di manager ed imprenditori nel Paese. Ed effettivamente, l’Iran – come ormai da molti anni sosteniamo – ha un incredibile potenziale di sviluppo e rappresenta un mercato dalle molteplici opportunità. Intanto, per l’immensa ricchezza di materie prime, a partire dal petrolio e gas e poi per la domanda interna crescente di beni e servizi (80 milioni di abitanti), sempre più orientata sul modello occidentale, soprattutto in riferimento alla fascia più giovane della popolazione (il 60% ha meno di 40 anni). Tuttavia, il facile entusiasmo ed il primo contatto con il Paese – che danno l’impressione di poter realizzare tutto e in tempi brevi – non hanno prodotto i risultati sperati e molte aziende sono già rientrate in patria (qualcuna, con nodi da sbrogliare). Questo perchè il Paese ha peculiarità strutturali che richiedono un approccio “non convenzionale”, dove anche il più esperto dei manager farà fatica ad orientarsi e rimanere impantanati in rapporti commerciali deteriorati ed improduttivi è un attimo. Affidarsi a partner locali e gestire da remoto gli affari non è la via maestra e può rappresentare l’inizio della fine. Per questo, il modo migliore per sviluppare e radicare il proprio business in Iran è investire nel Paese costituendo una società di diritto iraniano. Nella sostanza, il mercato iraniano, non è alla portata di tutti ma certamente può rappresentare un investimento strategico di alto profitto nel medio-lungo periodo. La navigazione a lungo raggio consentirà di affermare il proprio valore aziendale e conquistare credibilità e rispetto, sia nei confronti delle Autorità che dei partner che necessariamente si dovranno selezionare; ma anche nei confronti dei consumatori che saranno rassicurati dalla presenza dell’azienda nel Paese. Lo Studio Legale Annino in collaborazione con partner locali iraniani è in grado di provvedere ad ogni attività necessaria alla costituzione ed operatività effettiva, favorendo i rapporti con Autorità e partner anche per la creazione di JV. Lo Studio può altresì intervenire in loco per eventuali complicazioni insorte nel Paese. Per ulteriori informazioni: exportiran.it – info@exportiran.it – tel. 06.91932499

Estate 2017

Per ogni cosa c’è un tempo, secondo l’insegnamento dell’Ecclesiaste. Lo Studio Legale Annino chiude per la pausa estiva e riprenderà il 4 settempre prossimo. Per eventuali urgenze e necessità potrete contattarci via mail. Come di consueto, dedichiamo qualche riflessione al panorama domestico ed internazionale. Sul fronte interno, la situazione economica del Paese è sempre in gravissimo affanno e non si scorgono cenni di cambiamento, anche alla luce di una situazione politica debole e sostanzialmente provvisoria, in attesa delle nuove elezioni. Per quanto alla Giustizia, anche qui il quadro è desolante, sia nel civile che nel penale. In un mondo che scorre velocemente, i tempi della giustizia sono biblici, fuori contesto, finendo per arrecare un danno al Paese, soprattuto in relazione ai potenziali investitori stranieri. Anche il Penale è in forte affanno, con le Procure sommerse di fascicoli e con evidenti problemi di controllo del territorio e di ordine pubblico. Interessante incremento delle contestazioni inerenti i reati tributari ed il maggiore ricorso alle misure di prevenzione. Sul versante internazionale, e per quanto di nostro interesse per l’attività svolta, prosegue la “normalizzazione” dei rapporti commerciali con l’Iran (exportiran.it) che conferma forti potenzialità ed interesse anche alla luce di una progressiva stabilità politica ed apertura nelle relazioni diplomatiche. Buoni risultati anche per la cantieristica italiana, da sempre leader mondiale nella produzione “artigianale” di yacht e megayacht, con significativi valori nell’export, nonostante le difficoltà operative locali e le crescenti pressioni di società estere interessate all’acquisizione dei cantieri.

Buone e serene vacanze a tutti.

Avv. Gianfranco Annino

Buone vacanze

In un Paese in forte affanno e dall’azione un pò confusa in tutti i settore dell’attività istituzionale, il rischio più grande è una società civile che abbandona sogni, speranze e soprattutto la voglia di continuare a lottare per ricostruire. Nella lotta per la sopravvivenza giorno per giorno è facile perdere la visione, quella navigazione a lungo raggio che è l’unico metodo per costruire e consolidare. Sul versante giustizia si combatte la battaglia più strategica, quella della legalità e quindi della credibilità di un Paese; su questo versante, ancora non ci siamo, l’ingiustizia prevale, non foss’altro che per i tempi biblici, sui quali continuamente veniamo condannati in sede UE. A fronte di un Paese economicamente depresso, l’attività professionale domestica resta sofferente, soprattutto per i più giovani. Interessanti sviluppi su mercati extra-UE. In particolare, si conferma l’interesse verso l’Iran sul quale questo Studio è ormai impegnato da anni (exportiran.it). Per ogni cosa c’è un tempo; anche per noi è giunto il momento di una pausa.

Lo Studio Legale Annino riprenderà l’attività lunedì 5 settembre 2016. A tutti, serene e felici vacanze estive. Dio benedica il nostro Paese e le nostre vite.
Gianfranco Annino (avv.annino@libero.it)

Iran: un Paese in cerca di un’altra identità

Da ormai oltre 3 anni lo Studio Legale Annino opera con la realtà iraniana assistendo aziende e multinazionali interessate a radicarsi ed operare sul territorio. Anche se le sanzioni sono venute meno, le peculiarità del Paese e le difficoltà operative permangono. Resta, pertanto, imprescindibile una assistenza qualificata supportata anche da professionisti in loco, i quali: a) devono essere in grado di interfacciarsi con le autorità locali e la pubblica amministrazione; b) devono assistere la parte straniera che necessariamente deve operare attraverso partner di maggioranza iraniani. Ulteriore necessità, a monte di qualsiasi progetto di investimento, la ricerca di informazioni di settore e l’individuazione del miglior partner strategico/affidabile iraniano. Le recenti consultazioni elettorali certamente favoriranno l’ala progressista/riformatrice rappresentata dal Presidente Rohani e dal ministro degli Esteri Zarif, molto apprezzati per il ruolo giocato nelle trattative con Usa e Europa, evidenziando la volontà di un Paese di cambiare nel senso occidentale. Resta, tuttavia, la considerazione che per la struttura e la conformazione politico-religiosa del Paese, i cambiamenti ci saranno ma richiederanno tempo. Certamente però i persiani stanno cambiando la propria identità ed il proprio futuro. Ed anche i rapporti diplomatici e l’apertura post-sanzioni al commercio internazionale favoriranno questa trasformazione. L’Italia si conferma da sempre in ottimi rapporti con il Paese con un significativo incremento dell’export e delle sue prospettive.

Per informazioni ed assistenza: avv.annino@exportiran.it  -  exportiran.it

Dicembre 2015. Considerazioni di fine anno.

Ultimi giorni di bilanci, riflessioni e prospettive. Un anno certamente impegnativo e per molti versi difficile. Un tempo in cui l’avvocatura è chiamata ad operare in un contesto fortemente degradato, nel quale i doveri “aggrediscono” il cittadino e le imprese mentre i diritti “fuggono”; e l’ingiustizia ha vita facile. Prosegue l’impegno dello Studio Legale Annino in Sardegna ed il sostegno alle imprese che hanno deciso di operare in Iran. Già dal 2012, rispetto ad un mercato domestico depresso, indicavamo l’Iran come un’ottima alternativa ed opportunità di investimento per le imprese italiane, creando il portale exportiran.it. Da qualche mese abbiamo cominciato a raccogliere i frutti di questa visione ed il 2016 (febbraio/marzo) dovrebbe vedere la fine di tutte le sanzioni verso l’Iran e l’ingresso del suo sistema bancario nel circuito Swift. Poste le premesse, il 2016 sarà l’anno per concretizzare, sviluppare e sostenere i progetti e le iniziative già intraprese. La crisi economica italiana si è manifestata in particolar modo sulla questione dei pagamenti, tanto da parte dei privati quanto della pubblica amministrazione. Per le aziende italiane e straniere questo è un dato strutturale da tenere presente, imponendo la necessità di selezionare i partners commerciali su basi di reputazione ed affidabilità. Sempre meglio una attenta valutazione a monte, piuttosto che un contenzioso a valle dagli esiti, oggi, molto incerti. Per ogni richiesta di consulenza, lo Studio opera un primo contatto informativo attraverso il proprio form e fornendo indicazioni – per quanto possibile, esaustive – di tempo, modalità e costi, nell’ottica di una piena trasparenza. Tendenzialmente, abbiamo operato una smaterializzazione dei classici rapporti, che oggi possono passare attraverso mail, skype, bonifico, ecc., valorizzando la componente oggettivo/documentale della controversia, rispetto a quella soggettiva; fatta salva la specificità di ogni richiesta di consulenza. Un sentito ringraziamento a tutti i clienti – persone fisiche e società – che nel corso di quest’anno hanno confidato nella nostra attività professionale. A tutti, proprio tutti, i migliori auguri per delle serene e felici festività. Riprendendo una espressione del Vecchio Testamento, possiamo dire: Eben-ezer, “il Signore ci ha soccorsi fino a questo luogo” (1 Samuele 7:12). Possa Dio guidarci ancora nei giorni a venire; possa Dio benedire le nostre vite, quelle dei nostri cari ed il nostro Paese.
Lo Studio Legale Annino chiude per la pausa di fine anno. Riprenderemo lunedì 11 gennaio 2016.

Avv. Gianfranco ANNINO  -  avv.annino@avvocatoannino.it

Reg. UE 267/2012. IRAN verso la scadenza del 24 novembre.

L’IRAN acquista peso sullo scenario mondiale ed avrà un ruolo strategico nelle questioni future dell’area del Medio Oriente. Peraltro, il Paese, dal punto di vista informatico, è tra le prime realtà nel mondo, le infrastrutture sono presenti ed in piena espansione ed Governo Rouhani è più che favorevole all’ingresso nel mercato di know-how ed investimenti stranieri. In queste ore, una frenetica attività internazionale e diplomatica sta valutando le decisioni da assumere in vista della importante scadenza del 24 novembre, in riferimento al Reg. UE 267/2012 e per quanto concerne le transazioni economiche EU/IRAN, i beni dual use ed i soggetti listati ex art. 23. Intanto, si fanno sentire le pressioni delle lobby americane ed europee che chiedono maggiore libertà nel fare affari con l’Iran. Ottimi i rapporti Italia-Iran che si attestano tra i migliori a livello europeo. Certamente, un momento storico di transizione. Per maggiori info sulle possibilità di esportare il Made in Italy verso l’Iran, www.exportiran.it .

2014. Made in Italy verso l’ IRAN

Il 2014 impone nuove sfide. Lo Studio Legale Annino inaugura un progetto ambizioso ed unico che prende le mosse dallo storico accordo Iran-Usa del novembre scorso. Riteniamo che l’Iran a guida di Hassan Rowhani possa liberare le potenzialità del Paese, aprirsi al mondo e farsi apprezzare per tutta la propria ricchezza storica e culturale. Dal 2013, abbiamo iniziato a “costruire” rapporti di collaborazione e fiducia con partners iraniani. Oggi, parte la nuova sfida che ha l’ambizioso traguardo di portare le imprese che fanno onore al Made in Italy in Iran. Cerchiamo imprenditori italiani, onesti e lungimiranti che vogliono inserirsi nel mercato iraniano creando in loco una rappresentanza ufficiale ed una rete commerciale. Offriamo tutto il supporto necessario. Per maggiori informazioni e per unirsi alle delegazioni italiane in partenza per Teheran visita www.exportiran.it.
Avv. Gianfranco Annino

Studio Legale Annino da Armani

Elegante incontro all’insegna della moda italiana mercoledì 4 dicembre in Roma presso l’Emporio Armani. In un contesto economico negativo per l’Italia, la moda italiana continua ad imporsi sul mercato interno ed all’estero, con significativa tenuta dei conti nel luxury brand e consentendo interessanti risultati sul versante export. Al contempo, non può che evidenziarsi anche il dato negativo delle imprese italiane di alta moda passate in mani straniere. Lo Studio Legale Annino – da sempre impegnato nel sostenere ed assistere le imprese italiane nel drammatico “scontro” con la burocrazia italiana ed i tentativi illeciti di aggressione al patrimonio sociale – ha avuto il piacere di intervenire all’evento con una propria delegazione composta dagli avvocati Gianfranco Annino, Paola Isabella e Guido Genovese; si ringrazia per il gentile invito la promotrice della serata nonché fashion blogger Alessandra Airò di littlesnobthing.it.

Studio Legale Annino a sostegno della Moda Italiana nel mondo.

Big Blu, Fiera di Roma 2013

Si sta tenendo in questi giorni (20 / 24 febbraio) l’expo-nautica di Roma che oltre alle imbarcazioni ospita i settori degli sports acquatici e della pesca, nonché una rappresentanza militare e delle forze dell’ordine che illustrano l’attività svolta con propri mezzi navali di intervento e soccorso subacqueo. La manifestazione appare da subito sottotono per la mancanza della maggior parte dei prestigiosi cantieri navali che in considerazione della grave crisi del settore tendono ad eliminare i costi ritenuti non strategici ed a scarso ritorno economico.  Vale la pena ricordare l’importanza della cantieristica italiana, da sempre leader nel mondo nella produzione di yachts e superyachts (oltre 24 metri); contieristica che negli ultimi anni, non supportata dal sistema Italia, ha conosciuto non solo una grave crisi con perdita occupazionale e di esperienze ma ha anche perso importanti aziende passate in mani estere, con grave danno per l’immagine del made in Italy e dell’export.